I dati sulle schede

Tutti i dati di composizione sono riferiti a 100 grammi di parte edibile dell’alimento, ad eccezione delle bevande alcoliche per le quali sono riferiti a 100 millilitri di bevanda.

 La codifica, i testi e la simbologia riportata nelle schede alimento è in parte cambiata nei passaggi dalla versione 1998 a quella 2008 e a quella 2015. Per una corretta comprensione ed uso dei dati, accanto alle spiegazioni di seguito riportate sono state evidenziate tutte le novità. Ci scusiamo per eventuali omissioni.

Ogni alimento è presentato su una singola scheda, anche in formato stampabile e così strutturata:

Scarica la guida alla lettura dei dati sulla scheda>>>

Codice alimento: identificativo numerico dell’alimento.

Nome alimento: nome dell’alimento per esteso, può contenere tra parentesi il nome scientifico.

Note alimento: contengono informazioni aggiuntive per una migliore identificazione dell’alimento come ad esempio definizioni merceologiche, sinonimi, esatto nome dell’alimento presente nella tabella di origine, tagli e/o pezzature particolari, ingredienti, nel caso di ricetta e/o di formulazione industriale, etc.

Logo: indica quale versione del database si sta visualizzando. La mela blu indica che si tratta dell’aggiornamento 2015, la mela verde che si tratta dell’aggiornamento 2008, la mela rossa che si tratta della prima versione pubblicata (Salvini et al, 1998).

Categoria Merceologica: riconduce a categorie omogenee di appartenenza e viene mostrata sia come codice sia come nome per esteso. Gli alimenti sono stati raggruppati in 28 diverse categorie merceologiche.

Componenti alimentari: sono suddivisi in 7 raggruppamenti: componenti principali, minerali ed elementi in traccia, vitamine idrosolubili, vitamine liposolubili, acidi grassi, aminoacidi, zuccheri.

Nella scheda compaiono solo i componenti per i quali è disponibile un valore.

Unità di misura: è definita in base alle indicazioni internazionali (Greenfield & Southgate, 2003) ed è presente accanto al nome del componente.

Valore del componente: nel caso di quantità minime, non rilevate dai metodi analitici utilizzati/dichiarati, o di quantità inferiori al limite di cifre decimali previsto (link tabella componenti) il valore viene definito come “in tracce” ed esplicitato con la simbologia tr.

Se il valore è mancante il componente non compare nella scheda.

Fonte: codice che rappresenta la fonte bibliografica da cui è stato tratto il dato. Posizionandosi con il cursore viene visualizzata la referenza completa.

Codice: riporta l’identificativo dell’alimento presente nella fonte bibliografica utilizzata.

Classe: indica la modalità di stima adottata per trattare i dati provenienti da un’altra fonte bibliografica o da un altro alimento, cioè se e come è stato modificato (riproporzionato e/o calcolato) oppure se è rimasto invariato.

Posizionandosi con il cursore viene visualizzata la spiegazione. Per gli alimenti BDA98 questo codice non è riportato e l’informazione relativa a come è stato trattato il componente è riportata nel campo “Note”.

 

Codice Classe Descrizione
1 Riproporzionamento semplice (sulla sostanza secca) o doppio riproporzionamento (su sostanza secca e lipidi)
2 Alimento simile, valori invariati
3A Calcoli basati su un profilo di riferimento, utilizzando un alimento simile, per: singoli acidi grassi, singoli glucidi solubili, singoli aminoacidi, β-carotene e retinolo, proteine e lipidi animali/vegetali, rapporto glucidi solubili/amido
3B Calcoli basati su un profilo di riferimento, utilizzando un alimento con stesse caratteristiche (stesso alimento), per: singoli acidi grassi, singoli glucidi solubili, singoli aminoacidi, β-carotene e retinolo, proteine e lipidi animali/vegetali, rapporto glucidi solubili/amido
4A Calcoli basati sull’utilizzo di un fattore/valore proveniente da alimento simile: glucidi disponibili da tabelle USDA (cioè come glucidi totali meno fibra), proteine pure, ricalcolo amido dalla tabella INRAN 1997 e 2000, ricalcalo β-carotene equivalente, retinolo o retinolo equivalente da USDA, ricalcolo α-tocoferolo equivalente dai singoli tocoferoli o tocotrienoli
4B Calcoli basati sull’utilizzo di un fattore/valore utilizzando un alimento con stesse caratteristiche (stesso alimento) per: glucidi disponibili da tabelle USDA (cioè come glucidi totali meno fibra), proteine pure, ricalcolo amido dalla tabella INRAN 1997 e 2000, ricalcalo β-carotene equivalente, retinolo o retinolo equivalente da USDA, ricalcolo α-tocoferolo equivalente dai singoli tocoferoli o tocotrienoli
5 Media di più valori
6 Valore originario invariato
6B Valore originario invariato, ma vi sono differenze > 10% di sostanza secca e/o lipidi

 

Note: riportano il nome dell’alimento da cui provengono i dati, la composizione principale (in genere macronutrienti), il valore del componente in origine, quando ricalcolato, ed eventuali commenti relativi alle stime e/o ai calcoli effettuati. Nel caso in cui il dato sia riferito ad un alimento con composizione simile, in nota è riportato solo il nome dell’alimento utilizzato ed i macronutrienti. Nelle Note sono anche riportate le ricette (o formulazioni) relative alla composizione di alcuni piatti e/o alimenti nel caso in cui siano state utilizzate per stime riferite al contenuto di pochi componenti e non dell’intero alimento. In questo ultimo caso infatti la ricetta o formulazione si trova nel campo “Note Alimento” (vedi sopra).

 

Nella versione 1998 e 2008 la nota “completa” (contenente il nome alimento e la composizione principale) non è mai ripetuta, ma è riportata una sola volta. In genere questo campo risulta completato solo per il primo componente per il quale i dati provengono da una fonte diversa da quella della composizione di base dell’alimento. Di conseguenza le note successive (se riferite alla stessa fonte, stesso codice e stessa classe) possono risultare vuote (nel caso di un alimento simile), oppure possono contenere solo il valore originale del dato (quando ricalcolato), oppure possono contenere commenti specifici per il componente a cui la nota appartiene.

 

Di seguito sono riportate le principali abbreviazioni utilizzate in questo campo solo nella versione BDA98:

AG = Acidi grassi

APP = Appendice

CALC = Componente alimentare calcolato

CRO = Centro di Riferimento Oncologico – Aviano

EC = Errata corrige

FC = Fattore di conversione

GD = Glucidi (carboidrati) disponibili

GS = Glucidi (carboidrati) solubili

NCP insol = Polisaccaridi non cellulosici insolubili

NCP sol = Polisaccaridi non cellulosici solubili

PAG oppure PG = Pagina

RIPR = Componente alimentare riproporzionato

 

Nella versione 2008 il campo “Note” riporta informazioni meno dettagliate perché sostituite e completate dalle informazioni codificate nel campo “Classe” (vedi sopra).

 

Nella versione 2015 la nota “completa” viene sempre ripetuta per tutti i componenti per i quali i dati provengono da una fonte diversa da quella dell’alimento di base. Tale nota comprende il nome dell’alimento da cui provengono i dati, i macronutrienti di questo utilizzando le abbreviazioni ufficiali di EuroFIR per i componenti Acqua, Proteine, Lipidi, Carboidrati, Amido e Zuccheri ove disponibili e il valore ricalcolato.

Alcuni esempi di nota:

Strawberries, Raw [Morus Nigra] WATER 90.95g, PROT 0.67g, FAT 0.3g, CHO 5.68g, SUGAR 4.89g, STARCH 0.04g, SER 0.025g

Bananas WATER 75.1g, PROT 1.2g, FAT 0.3g, CHO 23.2g, SUGAR 20.9g, STARCH 2.3g, GLUS 4.8g